migliori mini cyclette - cyclettetop.com

Qual è la Migliore Mini Cyclette? In questa pagina troverete la nostra classifica aggiornata con la selezione delle Migliori Mini Cyclette in commercio. Per selezionarle ci siamo basati sulle nostre esperienze d’uso, sulle opinioni degli utenti e su fattori importanti come la qualità costruttiva del prodotto, l’efficacia di funzionamento e soprattutto il prezzo.

Per ogni modello di mini cyclette o pedaliera consigliato, troverete il link alla nostra recensione con foto, video e opinioni oltre ai bottoni che vi reindirizzeranno al prezzo più basso su Amazon e Ebay.

Se non sapete quale mini cyclette comprare, leggete anche la nostra Guida Semplice che trovate più in basso su Come Scegliere una Mini Cyclette.


. Diadora Fitness Minibike Slimmy

La Migliore Mini Cyclette Qualità / Prezzo - Motorizzata

Diadora Fitness Minibike Slimmy

  • Design - 7.8/10
    7.8/10
  • Materiali - 7.9/10
    7.9/10
  • Comodità - 8.1/10
    8.1/10
  • Pedalata - 8/10
    8/10
  • Qualità Prezzo - 8.4/10
    8.4/10

Voto Totale

8.0/10

Diadora Slimmy è una cyclette da tavolo motorizzata dall’ottimo rapporto qualità prezzo. Le pedaliere motorizzate sono utili specialmente in caso di allenamenti riabilitativi, in quanto aiutano l’utente a pedalare, effettuando una vera e propria ginnastica passiva. Questo modello è dotato di telecomando per regolare l’intensità dello sforzo e di una piccola consolle per monitorare i progressi.


. Tecnovita YFAX611

La Migliore Mini Cyclette in Assoluto - Motorizzata

Tecnovita YFAX611

  • Design - 8.5/10
    8.5/10
  • Materiali - 9/10
    9/10
  • Comodità - 8.9/10
    8.9/10
  • Pedalata - 8.9/10
    8.9/10
  • Qualità Prezzo - 8/10
    8/10

Voto Totale

8.7/10

Tecnovita YFAX611, secondo noi si tratta della migliore pedaliera motorizzata. Questa pedaliera è dotata di 12 programmi di allenamento con cui regolare anche i tempi di allenamento. Il display inoltre è direttamente integrato nel telecomando per una facile consultazione. La pedalata inoltre è comoda e fluida, in definitiva si tratta di una pedaliera decisamente di fascia alta.


. Tunturi 14TUSFU261

La Migliore Mini Cyclette Qualità / Prezzo

Tunturi 14TUSFU261

  • Design - 8.2/10
    8.2/10
  • Materiali - 8/10
    8/10
  • Comodità - 8.4/10
    8.4/10
  • Pedalata - 8.2/10
    8.2/10
  • Qualità Prezzo - 8.3/10
    8.3/10

Voto Totale

8.2/10

Tunturi 14TUSFU261 si tratta di una mini cyclette molto solida, adatta per essere utilizzata con frequenza. Pur essendo un prodotto molto compatto, finito l’allenamento questa pedaliera può essere ripiegata su se stessa per occupare ancora meno spazio. Consigliata per l’ottimo rapporto qualità prezzo.


. Deskcycle DeskCycle

La Migliore Mini Cyclette in Assoluto

Deskcycle DeskCycle

  • Design - 9.2/10
    9.2/10
  • Materiali - 8.7/10
    8.7/10
  • Comodità - 8.7/10
    8.7/10
  • Pedalata - 9/10
    9/10
  • Qualità Prezzo - 8.3/10
    8.3/10

Voto Totale

8.8/10

DeskCycle Secondo noi si tratta della migliore mini bike per allenarsi in casa in poco spazio. Bella ed elegante, è molto pratica ed efficiente. Questo modello è dotato di resistenza magnetica ed è quindi in grado di offrire un esperienza di pedalata molto fluida e realistica.

Come Scegliere una Mini Cyclette

Le mini cyclette sono una valida soluzione per chi ha la necessità di allenarsi in casa ma ha poco spazio a disposizione. Non nascono di certo per effettuare degli allenamenti intensivi o per permettere una massiccia perdita di peso, ma sono comunque molto utili sia per terapie di riabilitazione che per compensare una vita troppo sedentaria.

Dunque, come scegliere una mini cyclctte? In questa Guida Semplice vi forniremo i giusti consigli da tenere in considerazione prima di acquistare una mini cyclette o pedaliera.

Volano

La pedaliera o mini cyclette ha molto in comune con una cyclette verticale, fatta eccezione per le dimensioni contenute e il telaio ridotto all’essenziale.

Il cuore pulsante è come sempre il volano: parola forse poco familiare, che descrive semplicemente una ruota metallica collegata ai pedali che determina la fluidità della pedalata, contribuisce allo sforzo del movimento e quindi ai risultati ottenuti dall’allenamento.

Ovviamente, trattandosi di modelli “mini”, il volano è molto più piccolo e leggero (di solito siamo intorno ai 2 kg), ma è bene fare attenzione che non sia né troppo leggero, per non compromettere la stabilità e la resistenza alle vibrazioni della pedalata, né ovviamente troppo pesante, visto che parliamo di una mini cyclette la cui comodità principale è appunto l’estrema portabilità.

Tenete poi presente il vostro obiettivo. Se la mini cyclette è destinata a persone anziane e/o ad un uso riabilitativo, il volano non deve essere eccessivamente pesante anche per evitare eccessive sollecitazioni fisiche.

Resistenza e Motore

Altro aspetto chiave a cui prestare attenzione nella scelta di una mini cyclette: la resistenza. In pratica è il “freno” che permette alla pedalata di essere più o meno faticosa. Ne troviamo prevalentemente di due tipi magnetica e meccanica. La prima usa dei magneti per rallentare il volano, mentre la seconda una classica e un po’ “arcaica” cinghia.

Nel caso delle mini cyclette c’è poi una sorta di “terza via”, quella della scelta di un modello elettrico con motore, in assoluto tra le tipologie più costose.

Quale scegliere dunque? Semplice: vi basta stabilire di quale tipo di allenamento avete bisogno.

 

1. Resistenza Magnetica o Meccanica

Se mirate ad un allenamento attivo, con uno sforzo crescente, utilizzando queste semplici pedaliere per allenare sia le gambe che le braccia (su questo torneremo tra poco), gestendo all’occorrenza i pedali con gli arti superiori, l’ideale è mini cyclette con resistenza magnetica: tipica dei modelli più semplici ed economici, che permettono di regolare manualmente lo sforzo della pedalata con una manopola, come con una comune cyclette. Lo stesso discorso vale in realtà anche nel caso di modelli a cinghia, visto che il principio di base è lo stesso.

La scomodità di questi modelli, tuttavia, è di avere spesso il display che indica la velocità e il tempo percorso, integrato solitamente nel telaio, cosa molto scomoda se usiamo la mini cyclette per l’allenamento delle gambe.

 

2. Modelli Elettrici con Motore

Se invece il vostro bisogno è di un allenamento passivo, più soft, come riabilitazione dopo un incidente o per una persona anziana che necessita un movimento a bassa intensità, è meglio scegliere una mini cyclette elettrica, che non richiede alcuno sforzo per far girare i pedali, con le gambe o con le braccia. Infatti i pedali girano senza alcuno sforzo da parte di chi la usa, visto che sono mossi da un motore ad alimentazione elettrica, appunto.

Come anticipato, questi modelli sono mediamente più costosi ma hanno anche utili optional, come ad esempio un telecomando con filo che normalmente viene alloggiato nel corpo della cyclette, ma che quando necessario può essere “staccato” e usato sia per regolare la velocità di rotazione dei pedali che per controllare i dati relativi all’allenamento, visto che possiede un display integrato.

Telaio

Nello scegliere la vostra mini bike non trascurate mai il telaio, anche se in questo caso potrebbe sembrarvi una caratteristica secondaria. È infatti importante che sia costruito in buoni materiali, che fornisca il giusto peso per evitare che sia poco stabile e che durante l’utilizzo non scivoli o slitti in avanti.

Un’eventuale instabilità infatti non sarà solo fastidiosa, ma anche controproducente per la buona riuscita dell’allenamento.

Potreste anche prendere in considerazione i modelli pieghevoli, che una volta chiusi diventano ancora più facile da riporre praticamente ovunque, ma in base alla nostra esperienza vi consigliamo sicuramente di preferire quelli con telaio standard, se potete, perché andrete sicuramente a guadagnarci in termini non solo di stabilità, che come abbiamo detto è molto importante per le mini cyclette, ma anche di resistenza e durata nel tempo.

Non sottovalutate poi un altro aspetto molto importante, ovvero il carico di peso sopportato. A questo punto vi chiederete: che importanza ha visto che non ci si siede sopra? Moltissimo in realtà, perché quando userete le gambe “caricherete” anche la mini cyclette, soprattutto l’asse dei pedali, il punto più delicato da tenere presente, visto che in presenza di sollecitazioni eccessive potrebbe spezzarsi.

Per evitare di scegliere un prodotto non adeguato, dunque, fate sempre attenzione a questo dettaglio nelle schede tecniche che accompagnano le nostre recensioni.

Pedali

In assenza di seduta e manubrio, il fulcro dell’attenzione in una mini cyclette sono i pedali. Nella scelta del modello ideale, è opportuno valutarli al meglio, cercarli possibilmente ergonomici, dotati di fasce robuste per bloccare il piede, e che consentano quindi una pedalata sicura.

Anche in questo caso, i materiali rivestono un’importanza fondamentale. Un prodotto di scarsa qualità non è mai consigliabile, specie se utilizziamo la mini cyclette per riabilitazione: meglio evitare ulteriori danni.

L’ideale è scegliere i pedali adatti sia all’allenamento delle gambe che delle braccia. Anche se tutte le mini cyclette, entro certi limiti, possono essere usate in questa doppia modalità, solo alcune incorporano pedali con una ergonomia studiata apposta per essere anche impugnati in modo comodo.

Troverete questa caratteristica, se presente, chiaramente riportata nei nostri articoli, quindi pianificate sempre il tipo di uso che farete della vostra mini cyclette, perché c’è il rischio che vi procuriate dei danni alla muscolatura se scegliete un modello con un tipo di pedale sbagliato.

Funzionalità e Programmi Avanzati

Per quanto riguarda l’allenamento, la mini cyclette è molto semplice, ma il suo computerino di bordo, se integrato, può farci scoprire qualche potenzialità nascosta.

I più sofisticati si trovano nei modelli a controllo elettrico, che consentono non solo di tener traccia della velocità, del conteggio del percorso effettuato, ma anche di regolare lo sforzo della pedalata assistita, molto efficacie sia per ginnastica passiva, che la stimolazione di muscoli e circolazione venosa.

Tra i dati “standard” troviamo anche il conteggio delle calorie (in misura molto approssimativa), assieme ad altri tipici invece di questa classe di cyclette, come il calcolo delle “ripetute”, cioè il numero di esercizi (o rotazioni) svolti per pianificare meglio gli allenamenti.

Certo, per un approccio più strutturato all’attività fisica, la tappa successiva non potrà che essere l’acquisto di una vera e propria cyclette da casa, ma anche le “mini” consentono, a fronte di una spesa e di un ingombro molto contenuti, di mantenersi in forma, e sono una scelta indicata, come visto, anche per la fisioterapia.

Attenti solo a privilegiare sempre la qualità del prodotto e la sua rispondenza alle vostre reali esigenze, perché solo da un buon bilanciamento di questo due parametri rimarrete davvero soddisfatti.

Non sai ancora Quale Mini Cyclette Comprare?

Se avete ancora dubbi su quale possa essere la migliore mini cyclette per le vostre esigenze e siete ancora indecisi su quale mini cyclette scegliere, lasciate pure un commento qui sotto, un membro del nostro Staff provvederà a rispondervi il prima possibile.

Scopri le altre Classifiche

Dai un’occhiata alle altre Classifiche che abbiamo preparato per te! Se quello che cerchi non è in questa pagina, allora potresti aver sbagliato prodotto. Ti consigliamo di leggere tutte le nostre Classifiche Aggiornate che riguardano le altre tipologie di Cyclette come le Cyclette da Camera, le Spin Bike, le Recumbent e le Ellittiche.

La Migliore Mini Cyclette – Classifica 2018 ultima modifica: da Staff CycletteTop

Lascia un Commento

2 Commenti in "La Migliore Mini Cyclette – Classifica 2018"

Notificami
avatar
Ordina per:   i più recenti | i più vecchi | i più votati
Ugo

Chiedo scusa, ma se la cyclette non prevede che l’utente ci si sieda sopra, a cosa si riferisce la portata massima dell’utilizzatore espressa in Kg ?

Staff CycletteTop

Ciao Ugo, il peso massimo utilizzatore è una caratteristica tecnica riportata dal costruttore perché anche le mini-cyc servono per allenare le gambe, ed hanno quindi una tolleranza massima alle sollecitazioni strutturali, soprattutto la pedaliera!

wpDiscuz